Tri-articolazione sociale

Ci riferiamo in modo specifico alla Tri-articolazione Sociale individuata da Rudolf Steiner, un filosofo e scienziato austriaco vissuto a cavallo tra ‘800 e ‘900. Egli sostiene che ogni organismo sociale deve potersi articolare in tre sottosistemi in sé indipendenti e aventi ciascuno la speciale organizzazione che gli è propria; il malessere sociale si manifesta qualora uno dei sottosistemi risulti atrofizzato o asservito agli altri.

I tre sottosistemi sono:

  • la sfera economica“La vita economica comprende tutto quel che riguarda la produzione, la circolazione e il consumo delle merci…Tutto questo complesso di processi che cominciano con il rapporto dell’uomo con la natura e proseguono in tutto ciò che l’uomo ha da fare per trasformare i prodotti della natura e per portarli fino allo stato di generi di consumo, tutto questo lavorio, e soltanto esso, costituisce la parte economica di un sano organismo sociale”.
  • la sfera giuridica: comprende “la vita del diritto pubblico, la vita politica, quella che, nel senso dell’antico Stato politico, poteva essere designata come la vera e propria vita statale può abbracciare solo quel che sorge da sostrati puramente umani e riguarda i rapporti tra uomo e uomo “.
  • la sfera culturale: essa riguarda ”la vita spirituale; o per dire più esattamente tutto quel che poggia sulle doti naturali del singolo individuo umano, e che deve entrare nell’organismo sociale sulle basi di tali sue facoltà naturali, sia spirituali, sia fisiche. Questo campo abbraccia tutto, dalle più elevate aspirazioni spirituali a quel che, nell’opera dell’uomo, deriva dalla migliore o peggiore sua capacità fisica per prestazioni utili all’organismo sociale”.