Nelle ricerche sull’apprendimento, si è osservato il più grande impatto nell’efficacia quando la modalità è induttiva anziché deduttiva. Noi progettiamo e facilitiamo i nostri interventi con questa modalità, procedendo dai particolari della pratica quotidiana all’universale delle leggi e dei principi sottostanti. In questo modo utilizziamo “porte” diverse per far passare gli spunti di apprendimento, vale a dire le porte più analogiche rispetto a quelle logico-razionali, che consentono meglio il risveglio del sentire e del volere oltre che del pensare.