Le forme pensiero sono memorie che contengono una “ferita” prodotta dall’interpretazione negativa di un fatto. Creano degli assunti profondi nella persona che le ha create. Hanno a che fare con gli aspetti non riconosciuti, non accettati e non voluti di sé stessi. Richiamano attenzione attraverso la ripetitività delle dinamiche che le hanno fatte nascere.